Storia

La Sud Marmi viene fondata nel 1980 ad opera del Prof. Mario Pellegrino il quale grazie ad una conduzione ben organizzata
e lungimirante fa sì che l'impresa si affermi dapprima nel mercato italiano e poi in quello internazionale.

Alla fine degli anni ottanta infatti la Sud Marmi inizia ad esportare verso i paesi del Medioriente sotto la spinta
di una crescente domanda di Perlato di Sicilia. Da questo momento, risorse, capacità e competenze vengono orientate,
quasi esclusivamente, all'esportazione la quale si rivela determinante nell'alimentare un rinvigorito processo di crescita dell'impresa. Tale processo subisce un rallentamento nei primi anni novanta a seguito della prima crisi nel Golfo Persico, ma ciò serve da stimolo, negli anni successivi, per l'attuazione di una politica di segmentazione e diversificazione finalizzate a una progressiva espansione commerciale che porta l'impresa ad essere presente nei principali mercati internazionali. E così che la Sud Marmi si afferma nel Mercato Nordamericano, in quello Asiatico e in quello Nordafricano.

Dai primi anni 2000 con la partecipazione attiva alla gestione dei figli del fondatore Dott. Vito e Rag. Francesco,
la Sud Marmi riceve un ulteriore impulso a distinguersi per dinamismo e qualità.

l'azienda: Foto storica

l'azienda: Foto storica

l'azienda: Foto storica

 

Vengono acquistate le due cave, viene
ampliata e completamente ammodernata l'’azienda di trasformazione. Ciò rende possibile un ulteriore espansione commerciale
che porta l'’impresa a essere presente adesso anche in mercati tradizionalmente più esigenti come quelli Nord e Centroeuropeo.
Oggi la Sud Marmi, grazie ad una capacità produttiva potenziale di oltre 900.000 mq per anno, rappresenta
una delle maggiori realtà produttive di tutto il settore lapideo italiano.